Storia del Forex

Storia del Forex

Il termine forex sta ad indicare Foreign Exchange Market, o meglio mercato delle valute. Sempre più spesso il termine viene però utilizzato in modo inclusivo fino a comprendere tutti gli scambi che oggi possono essere eseguiti attraverso le piattaforme di trading online e quindi comprendenti anche azioni e titoli vari.

La nascita del forex

Si può dire che il mercato delle monete sia iniziato nel momento stesso in cui si passa dal baratto alla nascita delle prime monete in oro, argento, piombo. Fu in epoca romana che iniziarono ad esservi scambi in metallo anche in tempo di pace. Nel Medioevo ci fu invece una sorta di blocco, infatti la crisi del commercio internazionale portò ad una riduzione dei commerci internazionali e di conseguenza anche dell’uso della moneta. In età Moderna nascono le prime banche ed è in questo periodo che le monete in metallo vengono sostituite da banconote che rappresentano un determinato valore.

Questo evita di dover trasportare grossi pesi, era però necessario che gli emittenti avessero il corrispondente valore in oro depositato. Vi furono i primi scandali quando gli Stati iniziarono ad emettere moneta pur non avendo il corrispondente valore in oro. Proprio tali disequilibri portarono nel 1944 alla creazione del sistema Bretton Woods che poneva al centro del sistema il dollaro come moneta di scambio.

Il forex: gli scambi con il trading online

Il forex: gli scambi con il trading online

Oggi lo scambio di moneta a fini speculativi, o meglio al fine di lucrare la differenza di prezzo tra due momenti, avviene soprattutto attraverso il sistema Forex. Questo non vede più il dollaro come unico punto di riferimento, ma gli scambi avvengono per coppie di valute e possono avere ad oggetto tutte le monete aventi corso legale. L’uso delle piattaforme di trading consente a tutti di poter investire liberamente anche piccole somme e lucrare sulle differenze di valore tra il momento in cui l’investimento inizia e quello in cui la posizione viene chiusa. Tra i due momenti possono intercorrere anche pochi secondi ed è questa una delle evoluzioni del forex più apprezzate dagli investitori.

Trading in azioni

Il trading però non mette a disposizione solo il mercato delle monete, ma anche quello delle azioni o Stocks. In questo caso si parla di CFD, Contract For Difference. Si può dire in questo caso che siamo di fronte a una vera e propria rivoluzione. In passato l’investitore era costretto a comprare pacchetti azionari e dover attendere un aumento del valore delle azioni per avere dei guadagni, con il grosso rischio anche di perdite dovute ad una consistente svalutazione delle azioni stesse, oggi questo rischio non c’è più. Il trader può investire piccole somme puntando semplicemente sull’aumento o perdita di valore delle azioni, senza dover comprare le stesse.

La conseguenza è che se anche le azioni perdono valore, se la previsione è stata giusta, il trader comunque ha un guadagno. Rispetto al passato cambiano anche i tempi, nel senso che in passato venivano acquistati pacchetti azionari, magari detenuti anche per anni prima che le stesse potessero fruttare dei guadagni. Le strategie negli stocks azionari sono completamente diverse perché la maggior parte degli investitori fa day trading e quindi le operazioni sono aperte e chiuse nell’arco della stessa giornata. Questo consente di avere liquidità per fare ulteriori investimenti, permette una diversificazione e di conseguenza aumenta i potenziali guadagni.

Post Correlati

Come giocare con il forex da casa
Migliori Broker per fare trading nel Forex

Come giocare con il forex da casa

Come giocare con il forex da casa

Guadagnare da casa è un evergreen per moltissime persone, motivo per cui sul web brulicano mille offerte in tal senso. Alcune di queste sono affidabili e potenzialmente molto remunerative, altre meno. In alcuni casi purtroppo si rivelano delle vere e proprie perdite di tempo (se non peggio). Tra quelle affidabili troviamo sicuramente il forex, cioè la possibilità di investire nel mercato valutario. Con questo presupposto, vediamo insieme come giocare con il forex da casa.

Forex: che cos’è?

Prima di spiegarti come giocare con il forex da casa, è opportuna una breve introduzione sul suo significato. Il mercato valutario è quel luogo dove si contrattano valute e dove la domanda e l’offerta si incontrano. Fino a qualche anno fa, investire in tal senso era appannaggio dei soli operatori del settore, ma il web ha spalancato le porte del forex a chiunque.

Giocare con il forex da casa: i primi passi

Innanzitutto prima di giocare con il forex da casa, è opportuna un’adeguata conoscenza del settore. Stiamo pur sempre parlando di investimenti, nonostante in alcuni casi siano di entità modesta, quindi il rischio di poter perdere quanto investito è reale così come la possibilità di trarne un profitto. In seconda battuta devi sapere che per approcciarti correttamente a questo mondo, dovrai preventivamente sperimentare quelle che sono le operazioni tipiche del trading.

A tal proposito, corrono in tuo aiuto i conti demo messi a disposizione dalle piattaforme regolamentate ed autorizzate ad operare. In altre parole potrai simulare il trading senza però mettere a rischio il tuo capitale, così da formarti adeguatamente.

Guadagnare con il forex: modalità di investimento

Forex Rebate detto che nel forex si investe nelle valute e nel loro cambio di valore. In altre parole dovrai pronosticare le variazione di prezzo di una determinata coppia di valute, nell’arco temporale di un giorno di contrattazione. Lo scopo è chiaramente quello di ottenere un profitto dalle oscillazioni di tali valori. Le modalità di investimento sono due:

Short. Modalità con cui si cede una valuta allo scopo di guadagnarci successivamente, quando la si riacquisterà ad un prezzo inferiore a quello di vendita.

Long. In questo caso si compra una valuta, con la speranza che questa possa rivalutarsi a breve termine, per rivenderla in un secondo momento e trarne ovviamente un profitto.

In entrambe le modalità di investimento, le valute saranno sempre scambiate in coppia, ad esempio EUR/USD.

In conclusione: è possibile guadagnare con il forex?

La risposta al quesito in oggetto è assolutamente positiva. Guadagnare con il forex è possibile, ma come anticipato si parla di un mondo in cui non è concessa l’improvvisazione. Le variabili da studiare sono molteplici e solamente dopo averle comprese, sarai in grado di agire con consapevolezza. Per interpretarle correttamente, ci sono una serie di indicatori economici che dovrai studiare per poter investire nella giusta direzione.

Tra questi troviamo sicuramente la variazione dei tassi di interesse delle banche centrali dei Paesi, l’inflazione, la bilancia commerciale, i dati sull’occupazione e sulla produzione industriale, e molto altro ancora. In altre parole, dato che con il trading non ti sarà concesso “puntare” sempre e solo al rialzo o al ribasso, dovrai di volta in volta interpretare i segnali del mercato, quindi la direzione che prenderà.

Post Correlato : Migliori Broker per fare trading nel Forex

Migliori Broker per fare trading nel Forex

Migliori Broker per fare trading nel Forex

Quali sono i migliori broker per fare trading nel forex? Nella lista chiaramente verranno inserite solamente piattaforme affidabili, sicure, autorizzate e regolamentate. Tra queste troviamo 24Option, eToro, Plus500, Trade.com e Iq Option, che tra l’altro hanno in comune anche l’assenza di commissioni e spread particolarmente vantaggiosi.

24Option

24Option può essere considerato uno dei migliori broker forex in circolazione. Questo perché è idoneo sia per i trader professionisti che per i principianti, grazie ad una piattaforma semplice da usare e piuttosto intuitiva. Proprio per i principianti, 24option ha istituito un assistenza telefonica gratuita, dove sarà possibile avere una consulenza effettuata da un trader professionista.

Sempre per favorire i primi passi di coloro che si iscrivono alla piattaforma, il broker mette a disposizione una guida molto completa e semplice da studiare, dal momento che il linguaggio utilizzato è alla portata di tutti, senza inutili tecnicismi. Il deposito minimo per poter cominciare ad operare, è di 100 euro, senza dimenticare la possibilità di aprire un conto demo.

eToro

eToro

Per coloro che si muovono per la prima volta nel mondo del trading online, eToro è probabilmente la migliore soluzione. Al broker deve essere riconosciuto il merito di aver inventato il social trading, cioè una sorta di social network dove sarà possibile confrontarsi con altri trader per evitare errori già commessi, e mettere a punto delle strategie efficaci. Un altro vantaggio offerto ai principianti, è la possibilità di fare copy trading, cioè copiare le strategie dei professionisti del settore.

Plus500

Il broker è probabilmente uno dei più apprezzati dai trader professionisti, con una piattaforma davvero ben realizzata e particolarmente intuitiva. Plus500 è una soluzione completa per avvicinarsi al trading in maniera gratuita, operando su tutti i mercati finanziari principali, senza pagare commissioni. Anche nel caso di questo broker viene offerta la possibilità di aprire un conto demo gratuito con il quale simulare tutte quelle che sono le operazioni di trading, per prendere confidenza senza rischiare il capitale personale.

Trade.com

Trade.com è un broker italiano davvero eccezionale che, nonostante sia meno conosciuto rispetto ai più blasonati 24Option o eToro, offre una piattaforma caratterizzata da un’interfaccia user-friendly. Chiaramente anche nel caso di questo broker è da segnalare l’assenza di commissioni ma soprattutto la possibilità di effettuare il download di un corso di forex ben realizzato. Partendo dalle basi difatti, si potranno analizzare anche le strategie più raffinate e complesse.

Iq Option

Il broker di trading online Iq Option nasce nel 2014 e diventa in breve tempo una delle piattaforme con le migliori performance di crescita. Mette a disposizione moltissimi strumenti finanziari da negoziare (Forex, Opzioni Fx, CFD ed altri) e ha di fatto abbattuto ogni barriera di ingresso nel trading per due motivi precisi. Il primo di tali motivi è la facilità di utilizzo della piattaforma, fruibile anche dai principianti. In seconda battuta invece, troviamo il deposito minimo con il quale è possibile cominciare ad operare: solamente 10 euro. Probabilmente Iq Option è il broker ideale per chi vuole muovere i primi passi, anche perché oltre ai due vantaggi descritti precedentemente, troviamo anche in questo caso la possibilità di aprire un conto demo gratuito per poter familiarizzare con il forex ed altri strumenti finanziari.

Leggi Anche

Storia del Forex


Theme BCF By aThemeArt - Proudly powered by WordPress .
BACK TO TOP